Archivio Categoria: MIGRATION

This is a section dedicated to migrants of North Africa - particularly graduated universities students - who decide to leave their own countries in order to build a new life and a new project of business in Europe. Some of them live now in Italy, some in France, some in other European countries. Through articles, photos and videos, they talk about their experiences and offer to readers different perspectives. Are you migrants or do you work for this field? Write to [email protected] ([email protected]) and tell us your stories, your requests or your suggestions. We will publish them in the section MED FORUM. | La parola passa agli stranieri del Nord Africa - giovani studenti universitari in particolare - che decidono di lasciare il loro Paese di origine e raggiungere l'altra sponda. Attraverso articoli, foto e video, raccontano il loro punto di vista e le loro esperienze, necessarie a proporre nuove soluzioni per migliorare le difficoltà nel processo di integrazione. Vicende personali "positive", di chi ce l’ha fatta, ma anche "meno positive", di chi è costretto a scontrarsi quotidianamente con ciò che in Europa manca ancora, sia a livello legislativo, sia sociale. Siete migranti o lavorate per questo settore? Scrivi a [email protected] e raccontateci le vostre storie, le vostre richieste o le vostre proposte, che pubblicheremo all'interno della sezione MED FORUM.

DoveStiamoAndando? A portare solidarietà


MOGADISCIO – “Oggi, in tempi di globalizzazione anche delle crisi internazionali, la necessità di investire nella Cooperazione allo Sviluppo penso stia passando da motivazioni umanitarie, altruistiche o solidaristiche, a considerazioni di tipo economico, sociale, politico“, dice Guglielmo Giordano, che da tre anni è capomissione della Cooperazione italiana in Somalia. Fino al 2000 stava alla Direzione Generale per la Cooperazione allo Sviluppo (per coordinare le nostre iniziative multi e bilaterali  con il Medio Oriente e il Nord Africa); in precedenza, per dieci anni alla FAO.

Cosa può fare, in Somalia, la Cooperazione Italiana?
Leggi il resto »

MOSTRE/No Stranger Place: a Parigi storie di accoglienza

Anaïs, Vincent, and their son César, host Afghan refugees Zulfeqar and Battarine in Saint-Priest. The Afghan couple are like second parents to the French toddler. © UNHCR/Aubrey Wade

In un momento di grande tensione tra Francia e Italiadopo il rifiuto da parte del nuovo governo italiano di accogliere la nave Aquarius con a bordo oltre 600 migranti e le successive critiche del Presidente Macron, si apre a Parigi la mostra fotografica itinerante No Stranger Place.

Leggi il resto »

A Sea of Words: a literary contest on cultural heritage

Cultural heritage is a fundamental part of our identity. If you have a short story which brings out your own experiences and emotions on cultural heritage you can participate in the literary contest “A sea of Words“.

Leggi il resto »

Rivoluzioni culturali nei Paesi Arabi: moda, musica e arte contemporanea

Slimen El Kamel, La Tête Rose, 2016, Acrylic paint on canvas, 150 x 160 cm. Courtesy Sulger-Buel Lovell

Identità, migrazione, conflitto, decolonizzazione, ecco i temi scelti da sessanta artisti internazionali e 17 gallerie che dal 24 al 25 febbraio parteciperanno a “La foire d’art contemporain africain 1:54” a Marrakech, nell’elegante hotel La Mamounia. Un evento che negli ultimi cinque anni si era tenuto a Londra e a New York. Per l’occasione, la città marocchina aprirà al pubblico internazionale il suo nuovissimo museo  di arte contemporanea africana Al Maaden (MACAAL), presentato nel 2016 durante il COP22.

Leggi il resto »

Post precedenti «