Archivio Categoria: Aziza’s diary (Il diario di Aziza)

A touch of humor inside FocusMéditerraneée: the emotional experience of the journalist Aziza al-Karima, who talks about the daily difficulties of a love story between an European woman and an Arab man. |E' il microblog "rosa" di FocusMéditerraneée: l’esperienza personale e sentimentale della giornalista Aziza al-Karima, che affronta le difficoltà quotidiane di un amore misto.

Nuova serie. Il vademecum dei radicali

MIGRATION_AzizaIl Diario di AzizaHo ricevuto molti messaggi da parte vostra, che mi incoraggiavano a non avere paura, dopo l’attentato a Charlie Hebdo e ho deciso di seguirli, essere positiva, avere fiducia.

Continuo a leggere orribili articoli scritti ad arte per confondere pelosamente i già confusi e dove, senza troppi giri di parole, in uno stesso, grande calderone, vengono gettate paure, ovvietà, luoghi comuni, verità, mezze verità e vi viene dato fuoco con la miccia dell’ignoranza. Ma questa è ormai la norma, mentre la rete, e centinaia di persone che vi riversano sopra la loro rabbia e le loro frustrazioni, sono il brodo di coltura della diffidenza che monta senza fermarsi.

Leggi il resto »

Nuova serie. Dopo la strage di Parigi, la paura

MIGRATION_AzizaAziza_slider_240x440A distanza di un paio di giorni dalla strage di Parigi, vi confesso che mi è passata la voglia di scrivere. Perché preferisco ragionare e perché ho paura. E quando ho paura, ragiono con poca lucidità. E allora ho preferito il silenzio e mi sono chiusa in casa. Perché, come sempre in questi casi, una solidarietà emotiva che qualcuno ha chiamato “idiota” si impadronisce delle masse. E via tutti a marciare, brandendo ashtag uguali e contrari: #jesuisicharlie #jesuisahmad #jesuisunenfantssyrienmortdefroid #notinmyname #iononsonoinguerra.

Leggi il resto »

Nuova serie. Cinque consigli per un buon 2015

MIGRATION_AzizaIl Diario di AzizaCapita di dovere cominciare giusto il primo dell’anno mettendo in fila i pensieri.

Così, visto che questa rubrica la leggete in tanti e molti di voi avete il cuore misto, dedicato a una persona di cultura diversa dalla vostra, mi permetto di destinarvi questi pensieri e che possano essere i cinque punti fermi per il 2015.

1. Vi auguro di stare sempre in equilibrio e non sentirvi mai parte di una sola identità, altrimenti vi troverete presto a cambiare le gomme, prima ancora di fare il tagliando per la convergenza

Leggi il resto »

Nuova serie. Natale con i tuoi

MIGRATION_AzizaIl Diario di AzizaProbabilmente non fa piacere sentirselo dire, ma il Natale è un vero e proprio problema nelle famiglie miste.

La festività più celebrata dell’anno in Occidente tra i cristiani e anche tra coloro che non credono, ma ricca di tradizione anche pagana, dall’allestimento dell’albero allo scambio dei doni, può generare incomprensioni culturali, soprattutto al desco e la notte di Natale.

Leggi il resto »

Post precedenti «