«

»

Fotografia e migrazioni. Il progetto di Luc Jennepin per non dimenticare “Les Chibanis”

CULTURE-PHOTOS

Les Chibanis_Ph. Luc Jennepin

Les Chibanis. Ph. Luc Jennepin

“Les Chibanis” sono anziani immigrati di origine nordafricana che negli anni ’30 raggiunsero l’altra sponda del Mediterraneo per approdare in Francia. All’epoca erano oltre 850mila ad ever scelto l’esilio. La Francia aveva bisogno di loro. Anni di duro lavoro in cambio di un salario minimo, di una vita umile e nell’ombra, lontano da affetti e famiglia. Il fotografo Luc Jennepin ha trascorso del tempo con uomini e donne quasi “invisibili”, prima di prendere in mano la sua macchina fotografica e restituire loro un volto, un nome, una storia, la dignità che si meritano. I suoi ritratti in bianco e nero, formato 6×6, sono stati esposti di recente a Montpellier – città natale dell’artista – e faranno presto il giro della Francia: Tolosa, Lione, Marsiglia, Grenoble, Lille e Parigi. E questa volta nessuno potrà ignorare “les Chibanis”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *