«

»

DONNE IN PIAZZA/Se non ora, quando? Io c’ero

di Federica L.

Testimonianza di una lettrice di Independnews:
________________________________

La manifestazione Se non ora, quando? a Milano

Domenica ho partecipato alla manifestazione delle donne di Milano. Non sono mai stata tanto “attiva” da questo punto di vista e, ammetto, che fino all’ultimo ho avuto qualche perplessità. Tipo “non ho mai messo in discussione la mia dignità”, “sono i miei gesti quotidiani a parlare da soli”, “non è un po’ scontato dover urlare la dignità di una donna nel 2011?”… Cose così.

Però, mi sono detta, se siamo arrivati a questo punto forse in questo Paese qualcuno se ne è dimenticato o forse sta facendo un enorme passo indietro e dobbiamo tornare a dare dimostrazioni “forti” per ribadire un concetto che per me è acquisito e scontato ma, evidentemente, per molti italiani non lo è. Siamo messi ancora così: un Paese machista, dove la donna è una figura di contorno per l’ego maschile, utile a soddisfare il suo piacere e, al massimo, è usata come quota rosa per far fare la figura dell’illuminato al politicante.
E così mi sono unita ad altre amiche. Ho pensato che se ciascuna avesse fatto come me e fosse rimasta a casa non si sarebbe potuto dimostrare a chi non la pensa così che è nel torto.
A questo siamo arrivati: a dover ribadire che la dignità di una donna è un valore universale! E ho pensato: spesso, guardiamo alle donne di altre culture come a delle poverine sopraffatte da uomini prepotenti e poco evoluti… Ma siamo sicure che qui sia poi così diverso? Da loro la fanno passare come “regola” sociale ma qui da noi le cose, per certi versi, non sono poi così differenti. Solo più subdole.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *