“Ero straniero. Artisti senza confini”, l’arte dei migranti in mostra a Milano



Attraverso l’arte, a volte, si riesce a ritrovare la propria identità. Lo hanno fatto i protagonisti  di “Ero straniero. Artisti senza confini”, una mostra curata da Caterina Corni che sarà aperta a Milano fino al 29 ottobre.

Leggi il resto »

Islam in love, un libro di Rania Ibrahim contro i pregiudizi

“Islam in Love” è il titolo del romanzo che racconta le seconde generazioni, esattamente quelle viste e vissute dalla sua autrice, Rania Ibrahim, giornalista, moglie e madre di quattro bambini.

Il libro (pubblicato da Jouvence nella collana Finzioni) è la storia d’amore tra Laila, diciottenne anglo-araba di fede musulmana e Mark, biondissimo ragazzo inglese figlio del leader di un partito dell’estrema destra xenofoba nella città di Dover, Inghilterra. Saranno il sesso e l’amore a fonderli indissolubilmente contro ogni pregiudizio.

Abbiamo incontrato l’autrice in occasione della presentazione del libro a Milano.
Questo lavoro è frutto della tua voglia di andare contro ogni pregiudizio?

Leggi il resto »

Micronews/ Lavorare per una società di sigarette? E’ “peccato” in Egitto

Sono numerosi i consumatori di sigarette in Egitto. Stando ai dati raccolti dalla Central Agency for Public Mobilization and Statistics (CAPMAS), il 20,2% della popolazione con più di 15 anni sono fumatori; tradotto in numeri: 12,6 milioni. Ma sono anche tanti i musulmani che hanno un impiego in una società che produce tabacco e per loro non ci sono buone notizie. Una recente fatwa emessa da Dar Al-Ifta Al-Misriya, una delle prime istituzioni nel mondo islamico a rappresentare l’Islam, vieta, infatti, di lavorare per una azienda che produce sigarette. Lo dichiara in un video il segretario dell’Istituzione, Mohamed Abdel-Samia: “fumare causa danni fisici – sostiene – ed è dunque “haram” “.

Leggi il resto »

Perché i migranti scelgono l’Europa?

I numeri sono chiari e confermano l’importanza del fenomeno delle migrazioni verso l’Europa: sono oltre 126mila i migranti e i rifugiati che quest’anno hanno raggiunto le coste dal mare (nel 2016 erano più di 363mila), di questi 2.537 sono morti o scomparsi durante la traversata (dati IOM UN Migration Agency). Solo l’Italia ne ha accolti oltre 700.000 dal 2011, circa l’80% proviene da Paesi dell’Africa subsahariana.

Leggi il resto »

Post precedenti «

» Post successivi