«

»

Buon Natale… con buon senso e buon umore

Crisi economica e incertezza per il futuro minano la serenità di questo Natale. Ma basta usare un po’ di buon senso per spendere meglio tempo e soldi e passare le feste in allegria

IN Logo e1289060731783 All’aeroporto di Bergamo: vita dura per gli handicappati in vacanza LA MIA VERITÀ – Questo Natale potrebbe essere il momento giusto – e un buon proposito per il 2011 – per rivedere comportamenti e abitudini magari sbagliate a favore di allegria e serenità. E questo è anche l’augurio che Independnews manda a tutti voi. Aspettiamo i vostri commenti e suggerimenti.

________________________________

Natale è certamente uno dei momenti in cui il mondo del consumismo dà il meglio di sé. Da qualche anno, però, la crisi economica, la disoccupazione e la paura per il futuro mettono a dura prova la serenità di questa festività ponendo forti dilemmi sulla scelta dei regali e dei menù di pranzi e cene con amici e parenti.
Questo clima di frenesia mista ad ansia può però diventare un’occasione per riflettere sui nostri comportamenti e trovare un buon modo per non farsi sopraffare da riti e dovere e vivere al meglio shopping natalizio e serate all’insegna di gioia e allegria. La parola chiave è buon senso prediligendo la qualità. Un’abitudine sana da adottare non solo a Natale.

Riduci lo stress al minimo – la tecnologia oggi ci dà un grande aiuto per risparmiare tempo: con pochi click, oggi, si può trovare, ordinare e pagare l’oggetto del desiderio in pochi minuti e non resta che aspettare la consegna direttamente a casa evitando traffico, vie affollate e code nei negozi. Una tendenza, questa, in crescita. Secondo una ricerca dell’Osservatorio del Politecnico di Milano , infatti, gli acquisti in rete per lo shopping natalizio sono aumentati del 20% rispetto allo scorso anno, pari a circa 8 milioni di persone. Con buona pace per lo stress e l’ambiente.

Regala… emozioni – in tempi di ansia e incertezza per il futuro non c’è niente di meglio che regalare un po’ di serenità e allegria. Ad esempio i biglietti per una serata a teatro, un concerto dei cantanti preferiti o di uno show. In alternativa si può puntare su libri e musica: basta pensare ai gusti e alle passioni del destinatario e difficilmente ne resterà deluso. Oppure ancora un pacchetto viaggio a tema (mare, montagna, benessere, ecc.) in cui scegliere la destinazione tra quelle proposte e il periodo di soggiorno per passare un weekend lontano da affanni e routine. In Rete l’offerta è vastissima e a portata di mano. Basta un click!

I piaceri della tavola – come regalo, un’idea che sembra particolarmente gradita dal 52% degli italiani secondo un sondaggio svolto dalla Coldiretti è il dono enogastronico. Un bel cesto di specialità regionali, di cibi pregiati o sapori ricercati in genere non deludono mai e possono diventare l’occasione per organizzare una bella serata tra amici.
A proposito di pranzi e cene, però, attenti a non esagerare per evitare sprechi inutili. Secondo la Confederazione italiana agricoltori, in soli 10 giorni, tra Natale ed Epifania, gli italiani butteranno nella spazzatura più di 500mila tonnellate di cibo, circa il 25% del totale della spesa alimentare per queste feste e che corrisponde a 1,5 miliardi di euro, quasi 80 euro in media a famiglia. A questo proposito sul sito dell’Adoc, l’associazione nazionale per la difesa e l’orientamento dei consumatori, si trovano le 10 regole per evitare inutili sprechi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *