«

»

La Rivoluzione egiziana nel cuore di Parigi

SOCIETYcourrieUno dei principali titoli della stampa egiziana dedica piccoli reportage pro e anti-Morsi a Parigi, anche se non hanno raccolto folle. Il giornale ha anche criticato la copertura dei media francesi, troppo ostili verso l’esercito.

Rabiaa Al-Adwiya et Tahrir au cœur de Paris“, titola il quotidiano di centro-sinistra egiziano, che ha pubblicato una piccola storia in la capitale française, capitale des révolutions. Destinato ai  lettori  per lo più di pro rivoluzionari, descrive “la piazza più famosa di Parigi, Saint-Michel, che è sulla strada intrapresa dai  rivoluzionari diretti alla prigione della Bastiglia, il luogo della Rivoluzione francese”.

Ha continuato: “Sulla Place Saint-Michel, molti egiziani che vivono in Francia e membri arabi di altre comunità di immigrati, tra cui i tunisini, si sono riuniti per esprimere la loro speranza che la Tunisia prenda lo stesso percorso dell’Egitto e quindi si sbarazzi dei Fratelli Musulmani”.

Tuttavia, il documento specifica, “altri egiziani si riuniscono per chiedere il ritorno di Mohamed Morsi e per denunciare quello che chiamano un colpo di Stato”. E mostra un certo rimpianto per come i media francesi hanno coperto i recenti avvenimenti: “I francesi si sono uniti a loro, sollevandosi contro l’esercito egiziano. E la causa è la copertura dei media occidentali, che parlano di un  colpo di Stato contro la democrazia. “Infatti, i giornali e la televisione hanno accusato l’esercito egiziano basandosi sulle testimonianze dei manifestanti pro-Morsi, ostili all’esercito. Allo stesso modo, i canali come la CNN e France24 hanno mandato in onda dei video che  mostrano l’esercito e la polizia attaccare i corrispondenti esteri e prendere le loro macchine fotografiche “.

(fonte CourrierInternational)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *