«

»

ISRAELE/Per la cittadinanza d’ora in poi bisognerà giurare fedeltà allo ‘Stato ebraico e democratico’


“Giuro di rispettare le regole di Israele in quanto ‘Stato ebraico e democratico’” Sarà questa la nuova formula da pronunciare se in Israele verrà approvato un nuovo disegno di legge che impone il giuramento di fedeltà in cambio della cittadinanza. Numerose sono le proteste della minoranza araba nel Paese, dove il 20 per cento della popolazione non è ebrea.
LA MIA VERITÀ – A quando un nuovo disegno di legge per la pace?

________________________________

La nuova proposta, approvata con 22 voti a favore e 8 contrari, è stata voluta dal leader della destra xenofoba del laico Yisrael Beiteinu di Avigdor Lieberman e dagli ultraortodossi dello Shas. Il tema della cittadinanza in Israele si fa sempre più caldo. Se la legge dovesse passare, il patto di fedeltà sarà obbligatorio, pena l’espulsione. Il provvedimento è stato condannato dal ministro degli affari sociali Yitzhak Herzog, che lo ha definito “inutile e sbagliato”, in quanto discriminatorio nei confronti delle minoranze. Molto critici sono anche il Primo ministro turco, Recep Tayyip Erdogan e il presidente siriano, Bashar al-Assad. Quest’ultimo, durante una conferenza stampa a Damassco, ha definito la proposta un “Atto fascista e razzista, parte di un piano di lunga data che gli israeliani applicano gradualmente“.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *