FCAT 2020 e il minimalismo marocchino

Minimalismo, geometrie, colori e la bellezza del Marocco in questa immagine pulita dell’architetto ed interior designer Omar Kdouri. Questa fotografia, della serie “Moroccan Minimalism“, è stata selezionata per lanciare la 17esima edizione di FCAT 2020, il Festival del cinema africano di Tarifa-Tangeri in programma dal 4 al 13 dicembre.

Il sogno si fonde nella vita reale e la tradizione emerge nella quotidianità contemporanea di un Paese che è fonte di grande ispirazione per l’artista. Un omaggio alle fontane marocchine, in particolare a quelle di Fez, con lo zellige, le decorazioni di mosaici geometrici.

Tra le fotografie della serie “Moroccan Minimalism” predomina il blu, il colore del Mar Mediterraneo e dell’Oceano Atlantico, l’acqua che bagna e unisce due continenti.

Leggi ora »

DoveStiamoAndando? A cercare il futuro in un algoritmo

ROMA – Si chiama Risk Management, la branca del Project Management dedicata alla gestione completa e integrata delle crisi. “Ideato inizialmente per i settori nei quali l’esposizione finanziaria delle imprese era particolarmente significativa (come la realizzazione di un’autostrada, o di un gasdotto trans-nazionale)”, dice Antonio Rivieccio, dal 2017 titolare dell’ufficio ‘Pianificazione e Controllo’ del Servizio per l’Informatica del Consiglio di Stato, “il Risk Management rappresenta tuttavia uno strumento chiave per l’informatica, proprio a causa dell’elevatissima velocità con cui nel settore i progetti affiorano e scompaiono. Per questo occorre sempre fare riferimento a schemi e metodologie ampiamente consolidate. In altre parole, è necessario rapportarsi non tanto al ‘sistema Italia’, che pure nello specifico ha dimostrato una capacità di reazione notevole, quanto al ‘sistema Mondo’.

Leggi ora »

La cultura in tempi di Covid-19

Vuole riemergere, in tutte le sue forme, ma in tempi di Covid-19, la cultura deve attendere ancora. Durante l’estate, in un clima vacanziero ormai alle porte, abbiamo dimenticato i problemi e le inquietudini. Ma il fantasma del coronavirus è ancora tra noi e poche sono oggi le certezze, anche in ambito artistico.

Leggi ora »

Older posts «