DoveStiamoAndando? A disobbedire per rimanere umani

Non pensavo che i tuoi editti avessero tanta forza, che un mortale potesse trasgredire le leggi non scritte e incrollabili degli dei. Infatti, queste non sono di oggi o di ieri, ma sempre vivono, e nessuno sa da quando apparvero: così Sofocle, nella tragedia Antigone. Assurta a emblema di disobbedienza civile in quel mondo occidentale che alla Grecia classica ascrive i suoi valori fondanti, Antigone rivendica la legittimità, anzi il dovere, di seppellire il fratello Polinice, trasgredendo il divieto di re Creonte. Morire senza sepolture, era per i greci oltraggio e orrore: la propria psyché avrebbe eternamente vagato fuori dalle porte dell’Ade, il corpo sarebbe diventato preda di cani, di uccelli. E di pesci.

Leggi ora »

I Am The Revolution, documentario di Benedetta Argentieri



Le guerre che si protraggono in Afghanistan, Iraq e Siria colpiscono senza pietà la popolazione civile. Violenze, privazioni, fondamentalismo e negazione di qualsiasi diritto altrui condannano alla scomparsa minoranze etniche. In questo immutabile scenario esistono vite ed esperienze che resistono per accendere una scintilla. I Am The Revolution è il documentario coraggioso della giornalista indipendente e regista Benedetta Argentieri che racconta di queste scintille attraverso la storia di tre donne e delle loro comunità. Il documentario è proiettato nei cinema di tutta Italia attraverso la piattaforma web Movieday, che promuove film indipendenti. Abbiamo incontrato la regista prima della proiezione.

Leggi ora »

World Press Photo 2019. Dietro le quinte



L’11 aprile prossimo verranno rivelati i nomi dei vincitori del World Press Photo 2019, dopo un lungo processo di selezione in cui sono state visionate quasi 80mila immagini di 4.738 fotografi provenienti da 129 Paesi diversi. Le foto di giornalismo visivo più significative del 2018 sono ormai state scelte: 43 candidati in otto categorie, sei nomination per la World Press Photo of the Year e tre nomination per il World Press Photo Story of the Year, che qui vi presentiamo insieme ad un’anteprima del complesso lavoro che c’è stato dietro le quinte.

Leggi ora »

1-54, il Festival di arte contemporanea a Marrakech

Dominique Zinkpe, 150×180, Senza titolo 2018

Fondata da Touria El Glaoui nel 2013, 1-54 è la principale fiera internazionale dedicata all’arte contemporanea. Dopo il successo di Londra e di New York, lo scorso anno è stata lanciata la prima edizione della fiera dell’arte contemporanea africana a Marrakech, presso il famoso Hotel Mamounia. L’obiettivo del festival è quello di costruire ponti attraverso la cultura.

Leggi ora »

Older posts «