Italian Newbrow: a Pietrasanta, tra arte popolare e arte colta

Paolo De Biasi, Dimora, 2019, acrilico su tela, cm 100×70

A Pietrasanta, nel Complesso di Sant’Agostino, si tiene fino al 12 settembre un nuovo mix tra cultura popolare e e cultura alta.

Si chiama “Italian Newbrow” ed è un progetto sviluppato da Ivan Quaroni a partire dalla partecipazione alla Biennale di Praga nel 2009, e curato, in questa nuova tappa, dallo stesso e da Valerio Dehò.

Sono esposti oltre sessanta lavori, tra cui opere su tela, carta e tavola e videoinstallazioni, a firma degli artisti Silvia Argiolas, Vanni Cuoghi, Paolo De Biasi, Fulvia Mendini, Laurina Paperina, Giuliano Sale e Giuseppe Veneziano.

Leggi ora »

DoveStiamoAndando? A dipingere in diretta con la vita

ROMA – Nasce a Certaldo, al centro della val d’Elsa, terra etrusca patria di Boccaccio, celebre per testimonianze d’arte, storia, cultura. Studia a Firenze, Accademia di belle Arti, pittura con Gustavo Giulietti –  una delle più significative e complesse figure di intellettuale e artista della seconda metà del Novecento. E come chi abbia ben metabolizzato rigore leggi regole, si autorizza a trasgredirle (Quel cibo che solum è mio e che io nacqui per lui, scriveva Machiavelli, e solamente chi conosce perfettamente la grammatica può permettersi un tale anacoluto): Cinzia Fiaschi continuamente rompe ricompone reinventa ridefinisce le forme, i colori, le emozioni, il linguaggio.

Leggi ora »

Dialoghi, 30 anni del Festival di Villa Arconati in immagini

Paolo Fresu. Ph. Angelo Redaelli ©

La fotografia per raccontare e ripercorrere 30 anni del Festival di Villa Arconati. Le immagini di Angelo Redaelli, fotografo ufficiale del festival di Bollate (Milano) dal 1991, parlano da sole.

Leggi ora »

DoveStiamoAndando? A scoprire che la finanza è donna

Lilia Beretta

MILANO – Kristalina Georgieva direttrice generale del Fondo Monetario Internazionale. Janet Yellen, già a capo della Federal Reserve, Segretaria al Tesoro. Jane Fraser presidente di Citigroup, l’organizzazione di servizi finanziari più grande del mondo. Christine Lagarde al vertice della banca centrale Europea. Ursula Von Der Leyen presidente della Commissione Europea e in quanto tale tenuta (di concerto con specifici uffici preposti) a stabilire le priorità di spese dell’UE, preparare i bilanci annuali, controllare l’utilizzo dei fondi.

Sta forse – e finalmente – incrinandosi, il “soffitto di cristallo” contro cui si sono inesorabilmente infrante le carriere della donne nell’alta finanza?

Leggi ora »

Older posts «