Photos

Photographs and visions of the Mediterranean. | Immagini fotografiche e visioni del Mediterraneo.

Collection 1 Passion Cinéma: la fotografia per tornare al cinema

Il cinema sta affrontando la terza ondata di Covid-19 e le sale resteranno chiuse ancora in molti Paesi.  Ma, dopo un anno di perpetuo rinvio, c’è anche chi riapre: sulla pagina Instagram dei cinema di Dubai si annunciava l’apertura già a fine giugno di un anno fa, dopo vari interventi volti a ridisegnare lo spazio e a offrire un ambiente sicuro per gli spettatori; in Francia si dovrà attendere probabilmente fino al 19 maggio, con un limite di occupazione del 35 per cento; il Regno Unito ha già fissato il 17 di maggio;  in Italia la riapertura è graduale a seconda delle Regioni, mentre in Egitto è totale e in Spagna resta ancora parziale.
È stata una lunga attesa. In alcuni casi, troppo lunga. E per chi non avrà ancora l’autorizzazione ad entrare nelle sale, c’è una soluzione diversa: “Collection#1 Passion Cinéma”, una vendita online di 50 foto esemplari che ritraggono la vita sui set cinematografici, scene inedite dietro le quinte dal 1950 ad oggiLeggi ora »

Xposure: uomo e natura al festival della fotografia di Sharjah

“Sto lavorando a questo progetto da diversi anni”, dice il fotografo Francesco Zizola, mentre cammina orgoglioso tra le sue opere in bianco e nero esposte a Sharjah, l’Emirato che confina con quello di Dubai, noto soprattutto per le numerose iniziative culturali volute da sua altezza Sultan bin Mohamed Al-Qasimi.
Leggi ora »

Mare Magnum Nostrum: un archivio fotografico sul Mediterraneo

Lampedusa Odyssay. Eritrean relatives of 3 October 2013 victims greet their beloved on the harbour of Lampedusa before the transfer to Sicily. Ph. Alessia Capasso per Mare Magnum Nostrum

Chissà quante persone, durante un viaggio, una vacanza o un tragitto lungo le coste del Mediterraneo, hanno scattato una fotografia che lo ritraeva. Che sia stata un’immagine professionale ad alta risoluzione o una foto presa in velocità con uno smartphone, che sia stata una vecchia fotografia o una recente, poco importa all’artista Gea Casolaro, che le vuole usare tutte per il suo progetto Mare Magnum Nostrum: un archivio fotografico sul Mediterraneo.

Leggi ora »

FCAT 2020 e il minimalismo marocchino

Minimalismo, geometrie, colori e la bellezza del Marocco in questa immagine pulita dell’architetto ed interior designer Omar Kdouri. Questa fotografia, della serie “Moroccan Minimalism“, è stata selezionata per lanciare la 17esima edizione di FCAT 2020, il Festival del cinema africano di Tarifa-Tangeri in programma dal 4 al 13 dicembre.

Il sogno si fonde nella vita reale e la tradizione emerge nella quotidianità contemporanea di un Paese che è fonte di grande ispirazione per l’artista. Un omaggio alle fontane marocchine, in particolare a quelle di Fez, con lo zellige, le decorazioni di mosaici geometrici.

Tra le fotografie della serie “Moroccan Minimalism” predomina il blu, il colore del Mar Mediterraneo e dell’Oceano Atlantico, l’acqua che bagna e unisce due continenti.

Leggi ora »

Older posts «