NotOnlyMed

News and reportage from all over the world, outside the Mediterranean. |Notizie, reportage e approfondimenti dal mondo, al di là del Mediterraneo.

KOSOVO, esempio di “ricostruzione”/ La rabbia di Vesna

SILENCESKfor1_640“Voi giornalisti non capite nulla. Gli Stati Uniti, l’Europa … tutti non hanno capito niente della situazione qui in Kosovo!”. E’ piuttosto diretta Vesna Malinkovic, rappresentante per le minoranze etniche della municipalità kosovara di Istok (abitata principalmente dall’etnia albanese). Immagine 1E forse un po’ di ragione questa donna serbo kosovara ce l’ha. Non è facile capire le numerose sfaccettature del Kosovo, come neppure trovarlo sulle cartine geografiche, perché questo Paese esiste e non esiste. Russia, Cina, Spagna, Gracia, Cipro e altri Stati, tra cui ovviamente la Serbia – che continua a rivendicarlo come parte integrante del proprio territorio – non lo riconoscono.

Leggi ora »

Unknown Iraq

SOCIETY

Unknown Iraq è il documentario che la giornalista Laura Silvia Battaglia presenterà giovedì 11 aprile a Roma e martedì 16 aprile a Milano.

Leggi ora »

Mali. Campagna d’Africa del nuovo millennio

SILENZIMali War_640Mentre scriviamo, nelle strade di Bamako in Mali, si festeggia la liberazione dall’incubo jihadista ad opera delle forze francesi.

FM_la mia verita MY TRUTH – Il Mali è solo uno dei Paesi cui guardano con attenzione le aziende occidentali. Assieme a Senegal, Guinea, Ghana, Burkina Faso, Niger, Nigeria e Camerun compone la cosiddetta “fascia dell’oro”. Se vogliamo comprendere i movimenti militari delle potenze occidentali in Africa, dobbiamo tenere d’occhio gli accordi commerciali stretti tra questi Paesi e le multinazionali delle materie prime.

Leggi ora »

REPORTAGE/ Corea del Nord. Il ricordo di Kim Jong-Il in un viaggio insolito

Nella piccola libreria di Pyongyang, appoggiato su uno scaffale, c’è un volume verde in lingua inglese dal titolo The Leadership Philosophy of Kim Jong Il, una raccolta delle teorie del “Caro Leader”, il grande uomo della Corea del Nord – nonché segretario del partito dei lavoratori, capo della commissione militare e dell’esercito – scomparso il 17 dicembre scorso.  Le sue erano teorie applicate alla vita di tutti i giorni, attraverso principi che, fino a qualche giorno fa, regolavano la sfera politica, economica, morale, militare, diplomatica, ma anche artistica e culturale. Che ne sarà della Repubblica Democratica Popolare di Corea senza di lui?

Leggi ora »

Older posts «

» Newer posts