«

Scatti solidali. Ph. Annamaria Tosatto

1 comment

  1. Roberto Ferro

    Sei bravissima! Sono felice di averTi conosciuta anche perché fare la fotografa per Scatti Solidali dona un quid che altrimenti mancherebbe. Non importa fino ad un certo punto come si fotografa ma è fondamentale chi si fotografa.
    Sono convinto che sfonderai nel mondo della fotografia sociale e di genere. Importante è avere pazienza e ogni volta avere in mente, a priori, il protagonista delle foto. Il resto si aggrega spontaneamente anche perché molto spesso importanti sono i particolari, solo un’area del campo fotografico (ma questo si fa in laboratorio).
    Un abbraccio
    Roberto

Leave a Reply