Buon treno a tutti


Il quotidiano spagnolo El Pais ha pubblicato di recente i risultati di un nuovo studio sui costi esterni dei trasporti. L’analisi consacra il treno quale mezzo più economico per spostarsi.

LA MIA VERITÀ –Agosto è alle porte, avete scelto con quale mezzo intraprendere il vostro viaggio?

________________________________
Lo studio – condotto dalla società svizzera Infras e dall’Università di Karlsruhe – prende in considerazione l’economicità del trasporto su rotaia, non tanto per i singoli individui quanto per la società. Vengono valutati i costi esterni che ricadono sulla comunità, come gli incidenti stradali, il rumore, l’inquinamento, le emissioni di anidride carbonica e i danni al paesaggio.

Sul piano sociale e ambientale non ci stupisce scoprire che il mezzo più costoso è l’auto: su un percorso urbano ha un costo di 163 euro al chilometro per mille passeggeri. Seguono a ruota (mai termine fu più appropriato) il trasporto merci su gomma, l’aereo, l’autobus in città, il treno passeggeri e il treno merci. Lo studio sottolinea inoltre come l’alto impatto economico attribuibile all’auto non derivi solo dal traffico causato, ma anche dagli incidenti stradali e dalle emissioni.

Di contro, i costi socioambientali del treno passeggeri sono pari a 32 euro al chilometro, l’80 percento in meno rispetto all’automobile.


 

Share this article

About the author

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may also like

Read in your language

Listen to our podcast

Coming Soon

Reserved area

Columns

Write For Us

Job and Future

Not Only Med

Archive

Revolutions

Med Youth Forum

Receive our news

Search

Previous months

Archives
Edit Template

Partnership

All rights reserved © Focusméditerranée | registered at the Court of Milan, Italy (n.182 on 31/3/2011) | Privacy policy