People

Italian journalist Paola Martino is bringing people of culture into focus: interviews and human stories on their creative work and ideas, which help to improve dialogue and mutual understanding. | La giornalista Paola Martino intervista persone di cultura, mostrandoci i loro lavori e storie personali. Libri, idee, dipinti, fotografie e opere d'arte diventano un importante strumento per migliorare il dialogo e la conoscenza reciproca.

Violenza sulle donne. Dall’Italia alla Polonia, il libro di Silva Gentilini

Cervo. Ph. Silvia Dogliani

Grazie alla sua nuova pubblicazione in Polonia abbiamo riscoperto il libro di grande attualità di Silva Gentilini “Le formiche non hanno ali”, uscito da qualche anno (Mondadori Electa 2017).

Leggi ora »

Noi non l’avremmo fatto: il progetto di Florencia Martinez per le donne e contro la guerra

Paola Martino davanti alla macchina fotografica di Florencia Martinez

Mi sono imbattuta sui Social in una serie di foto di donne con gli occhi chiusi. Incuriosita, sono andata a leggere il testo che le accompagnava e mi è venuta subito in mente questa massima zen: “Non sempre gli occhi chiusi dormono, non sempre gli occhi aperti vedono”. Leggi ora »

LIBRI/Canto la piazza elettrica, il progetto di giustizia sociale di Marina Petrillo

Piazza Tahrir, Cairo. Ph. Silvia Dogliani

Una piazza occupata, una mappa parlante, una rivoluzione che interroga chiunque la attraversi. Il libro di Marina Petrillo Canto la piazza elettricaci parla di un progetto di giustizia sociale e di riconquista dello spazio pubblico, un’idea di città nella città che contagia il mondo intero. E proprio oggi, con una guerra alle porte dell’Europa, la piazza diventa anche spazio di solidarietà – con manifestazioni per la pace, veglie e proteste contro la guerra – di unione e di condivisione.

Leggi ora »

MOSTRE/Le creature fantastiche di Gioele si prendono gioco del nostro mondo

Disegno di Gioele in mostra a Milano

I disegni di Gioele ci propongono creature piacevoli, essenziali, direi spensierate. Ci osservano con curiosità, quasi a prendersi gioco del nostro mondo. I colori sono rassicuranti e tranquillizzanti, in un tempo immobile.” A raccontare le opere di un ragazzo di 17 anni affetto da autismo è il padre, che ha curato l’allestimento della mostra inaugurata oggi a Milano e aperta al pubblico fino al prossimo 7 aprile. Leggi ora »

Older posts «