Paola Martino

Author's details

Name: Paola Martino
Date registered: 29 October 2011

Biography

Giornalista. Appassionata di lingua araba e di arte. Per Independnews scrive per la sezione CULTURE. Si è diplomata in “Lingua e cultura Araba” all’Ismeo di Milano. Ha lavorato come giornalista radiofonica e ora si occupa dell’ufficio stampa di alcuni artisti.

Latest posts

  1. Violenza sulle donne. Dall’Italia alla Polonia, il libro di Silva Gentilini — 26 May 2022
  2. Noi non l’avremmo fatto: il progetto di Florencia Martinez per le donne e contro la guerra — 29 April 2022
  3. LIBRI/Canto la piazza elettrica, il progetto di giustizia sociale di Marina Petrillo — 21 April 2022
  4. Le rovine di Camilla Alberti — 14 April 2022
  5. LIBRI/ La Sicilia in Tunisia. Le “Terres Promises” di Alfonso Campisi — 1 April 2022

Most commented posts

  1. EGITTO/ Elisa Pierandrei e la sua “Primavera araba” dei graffiti — 3 comments
  2. Conoscere prima di giudicare: “Il Corano, libro di pace” di Massimo Jevolella — 2 comments
  3. Il mare clandestino di Ico Gasparri — 2 comments
  4. A Pontedera dialoghi di popoli e culture — 2 comments
  5. Boats4people, attraversata mediterranea — 1 comment

Author's posts listings

Libri/ Le sirenette di Paolo Sciortino arrivano a Milano

Ph. Nsey Benajah – Unsplash

Le sirene sono nel nostro immaginario da sempre, da quando sui banchi di scuola leggevamo l’Odissea. Cercavamo di capire come queste creature metà donna e metà pesce, che abitavano il mare nostrum, riuscivano a far impazzire gli uomini con il loro canto e la loro bellezza.
Paolo Sciortino, giornalista e scrittore, nel suo giallo fantasy dal titoloUn Canto di Milano (edito da ExaliburRaccontaMi e illustrato da Roberta Sottile ) le fa arrivare nei Navigli, i canali del capoluogo lombardo. È qui che le sirene di tutto il mondo acquatico si radunano per riprodursi.

Leggi ora »

EGITTO/ Patrick Zaki libero, Alaa Abd el-Fattah ancora in carcere


Patrik ZakiAlaa Abd el-FattahPatrick Zaky è libero, Alaa Abd el-Fattah ancora no.

Dopo due anni di detenzione nelle carceri egiziane, Patrick ne è uscito con un sorriso, un sacchetto di plastica che conteneva gli abiti per tornare alla vita e indosso ancora la divisa bianca del carcere egiziano. “Vi ringrazio per tutto quello che avete fatto per me”, ha detto agli italiani. Adesso bisognerà capire se sarà sottoposto a obbligo di firma e quando potrà lasciare l’Egitto, sicuramente non prima della fine del processo.
Oggi, sono oltre 60mila i detenuti politici e di coscienza in carcere in Egitto. Sono sottoposti a torture, esecuzioni capitali, ingiusto processo, il tutto in palese violazione dei diritti umani e civili.

Il 20 dicembre 2021(NdR)* sarà il turno del giovane blogger e attivista Alaa Abd el-Fattah, che verrà giudicato senza che l’accusa abbia fornito prove sui capi di imputazione. Leggi ora »

MOSTRE/ Corpus Domini: il corpo e la sua sparizione

Antony Gormley Creta / Clay, 40.5 x 77.5 x 91.2 cm (14 elementi / elements). Galleria Continua Ph. Stephen White & Co.

A un anno dalla sua scomparsa, Milano rende omaggio a Lea Vergine, critica d’arte e figura fondamentale per la storia del rapporto tra arte e corpo. Corpus Domini. Dal corpo glorioso alle rovine dell’anima è la grande mostra collettiva a lei dedicata, curata da Francesca Alfano Miglietti e ospitata nelle sale di Palazzo Reale.

Leggi ora »

L’uomo che vendette la sua pelle: quando il corpo si trasforma in opera d’arte


In un piccolo spazio milanese, il Wanted Clan, ho visto uno dei film più interessanti del momento.

Leggi ora »

Older posts «

» Newer posts